Cure termali e convenzioni

Servizio sanitario nazionale e Inps

Il progetto “benessere globale” delle Terme di Pejo è rivolto alla cura di specifici disturbi fisici e al recupero dell’armonia interiore. Fonda le sue basi sulla forza intrinseca delle acque termali, capaci di interferire positivamente su diverse funzioni biologiche dell’organismo, sostenute dall’ambiente incontaminato della valle con il suo clima fresco ed asciutto.

Costante l’assistenza sanitaria che garantisce la giusta risposta ai bisogni di ciascuno, consentendo di ottenere il massimo dei benefici dai trattamenti.
Durante la visita medica preliminare, è il momento per calibrare il programma e per scegliere il percorso diagnostico con gli specialisti delle terme.
Competenze specifiche riguardano malattie e disfunzioni dell’apparato locomotore, della pelle, delle vie respiratorie, della circolazione, del sistema digerente e delle vie urinarie.

Le cure termali sono convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale per le seguenti indicazioni:

Cura idropinica

  • Dispepsia di origine gastroenterica e biliare
  • Gastrite e gastroduodenite cronica
  • Discinesia delle vie biliari con dispepsia
  • Discinesia delle vie biliari con dispepsia
  • Colecistite cronica
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Calcolosi delle vie urinarie
  • Litiasi renale

Fango con bagno termale carpo-gassoso

  • Artrosi
  • Reumatismi articolari ed extra-articolari
  • Osteoporosi
  • Periartrite
  • Discopatie senza erniazione
  • Fibrosi di origine reumatica
  • Tendinite di origine reumatica
  • Lombalgie di origine reumatica
  • Fibrositi e fibromiositi

Bagno termale carpo-gassoso

  • Artrosi
  • Reumatismi articolari ed extra-articolari
  • Osteoporosi
  • Periartrite
  • Discopatie senza erniazione
  • Fibrosi di origine reumatica
  • Tendinite di origine reumatica
  • Lombalgie di origine reumatica
  • Fibrositi e fibromiositi
  • Psoriasi
  • Eczema e dermatite atopica
  • Dermatite seborroica ricorrente

Percorso flebologico

  • Flebopatie di tipo cronico
  • Insufficienza venosa cronica
  • Varici arti inferiori
  • Vasculopatia cronica arti inferiori
  • Turbe funzionali vascolari periferiche
  • Esiti d’intervento chirurgico di safenectomia e flebectomia

Balneoterapia arti

  • Insufficienza venosa cronica
  • Artropatie degli arti

Cure inalatorie

  • Rinite cronica
  • Rinite allergica
  • Rinite vasomotoria
  • Sinusite cronica
  • Sinusite allergica
  • Faringite cronica
  • Laringite cronica
  • Tracheite cronica
  • Tonsillite recidivante
  • Sindromi rino-bronchiali croniche
  • Sindromi rino-sinuoso-bronchiali croniche
  • Sindromi sinuoso-bronchiali croniche

Il Servizio Sanitario Nazionale

Le Terme di Pejo erogano prestazioni in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale per malattie:

  • artro-reumatiche (fangobalneoterapia o balneoterapia)
  • dermatologiche (balneoterapia)
  • vascolari (percorso flebologico)
  • respiratorie (cure inalatorie)
  • otorinolaringoiatriche (cure inalatorie)
  • gastroenteriche (cura idropinica)
  • urinarie (cura idropinica)

Il Servizio Sanitario Nazionale consente l’effettuazione di un solo ciclo di cure termali, della durata massima di 12 giorni, durante l’anno solare sull’intero territorio nazionale con pagamento dell’eventuale ticket. Fanno eccezione alcune categorie protette (invalidi di guerra, invalidi per servizio, ciechi, sordomuti ed invalidi civili con invalidità superiore ai due terzi) che possono fruire di un secondo ciclo per la cura delle patologie invalidanti, purché riferito ad una malattia diversa da quella trattata nel primo ciclo.

I pazienti non esenti pagano un ticket di € 55,00 per l’intero ciclo di cura. Determinate situazioni, reddituali e personali, danno diritto ad un ticket ridotto di € 3,10 o all’esenzione totale.

Per usufruire delle cure in convenzione bisogna presentare la prescrizione medica, indicante eventuali esenzioni, redatta su ricettario regionale dal proprio medico di famiglia, dal pediatra di libera scelta o da uno specialista in una delle branche attinenti alle patologie curabili.

La prescrizione, indicante la diagnosi ed il relativo ciclo di cure, deve essere consegnata unitamente alla tessera sanitaria alla reception delle terme. La prescrizione medica deve riportare una delle seguenti indicazioni:

  • cura idropinica per patologie gastroenteriche (dispepsia di origine gastroenterica e biliare, gastrite e gastroduodenite cronica, discinesia delle vie biliari, colecistite cronica, sindrome dell’intestino irritabile)
  • cura idropinica per patologie delle vie urinarie (calcolosi delle vie urinarie, litiasi renale)
  • fango-balneoterapia per patologie artroreumatiche (artrosi, reumatismi articolari ed extra-articolari, osteoporosi, periartrite, discopatie senza erniazione, fibrosi di origine reumatica)
  • balneoterapia per patologie artroreumatiche (artrosi, reumatismi articolari ed extra-articolari, osteoporosi, periartrite, discopatie senza erniazione, fibrosi di origine reumatica)
  • balneoterapia per patologie dermatologiche (psoriasi, eczema e dermatite atopica, eczema da contatto, dermatite allergica, acne, dermatite seborroica ricorrente)
  • percorso flebologico per patologie vascolari (flebopatie di tipo cronico, insufficienza venosa cronica, varici arti inferiori, vasculopatia cronica arti inferiori, turbe funzionali vascolari periferiche, esiti d’intervento chirurgico di safenectomia e flebectomia)
  • cure inalatorie per patologie ORL e respiratorie (rinite cronica, rinite allergica, sinusite cronica, sinusite allergica, faringite cronica, laringite cronica, tonsillite recidivante, adenoidite, sindrome rino-sinuso-bronchiale, sindrome rinobronchiale cronica, sindrome sinuso-bronchiale cronica)

Al momento dell’accesso l’assistito viene sottoposto a visita medica al fine di verificare se lo stato di salute consente l’esecuzione delle cure termali e per individuare la migliore tipologia di trattamento per la patologia indicata nella prescrizione. Un’eventuale sospensione può essere concessa dal medico termalista solamente per un breve periodo al fine di non vanificare i benefici.

I programmi di cure eseguiti in convenzione prevedono 12 trattamenti. Le cure inalatorie includono due trattamenti giornalieri (inalazione ed aerosol) per un totale di 24 trattamenti in 12 giorni.

TICKET

La compartecipazione alla spesa è attualmente fissata in:

€ 55,00

  • Pazienti di età compresa tra i 6 e i 65 anni

€ 3,10

  • Pazienti con età inferiore ai 6 anni o superiore ai 65 anni, con reddito familiare complessivo fino a € 36.151,98
  • Esenti per patologia, con indicazione sulla ricetta del codice di esenzione
  • Titolari di pensione al minimo di età superiore ai 60 anni ed appartenenti ad un nucleo familiare che ha conseguito un reddito complessivo inferiore ad € 8.263,31 per persona singola, ed a € 11.362,05 in presenza di coniuge
  • Disoccupati appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,31 per persona singola, ed a € 11.362,05 in presenza di coniuge
  • Familiari a carico di disoccupati appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,31 per persona singola, ed a € 11.362,05 in presenza di coniuge
  • Titolari di pensione sociale
  • Familiari a carico di titolari di pensione sociale

Esclusione dal pagamento:

categorie protette (invalidi di guerra, invalidi per servizio, ciechi, sordomuti ed invalidi civili con invalidità superiore ai due terzi), individuabili tramite il codice apposto sulla ricetta dal medico prescrittore e dall’esibizione del libretto sanitario personale.

Convenzione con l’INPS

Le Terme di Pejo sono convenzionate con l’INPS:

  • per le patologie reumo-artropatiche per le quali si effettua la cura fangobalneoterapica (fango e bagno termale carbo-gassoso)
  • per le patologie bronco-asmatiche per le quali si effettua la cura inalatoria (inalazione ed aerosol)

Questa convenzione rientra tra le iniziative a sostegno del reddito e si attiva dopo l’esito positivo dell’apposita domanda presentata alla sede INPS di appartenenza.
Per ulteriori dettagli visitare il sito: www.inps.it

La convenzione prevede:

  • un soggiorno di 13 notti (pensione completa) in una delle strutture aderenti
  • 12 terapie fondamentali (fanghi e bagni termali o cure inalatorie) per le quali è previsto il pagamento del ticket
  • 12 terapie accessorie
2018-07-19T09:00:23+00:00